Dal 1 luglio 2017 un’importante novità interesserà gli psicologi liberi professionisti che fatturano alle Pubbliche Amministrazioni.

Infatti, a partire da quella data non si incasserà più l’IVA sulle fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione.
In pratica: le fatture dovranno essere emesse regolarmente, includendo l’importo dell’IVA, ma non si incasserà più perché verrà versata direttamente dalla PA alla quale viene emessa fattura.

Per cui per le fatture elettroniche, a seconda della piattaforma utilizzata, bisognerà spuntare la casella “split payment” mentre per le fatture cartacee, inserire la dicitura “scissione dei pagamenti”.

Le fatture dovranno essere emesse indicando la modalità “Esigibilità IVA: S (scissione dei pagamenti) art. 17 ter DPR 633/72”.

Solitamente tutti i software prevedono la spunta di una apposita casella per attivare lo SP.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here